venerdì 9 giugno 2017

Interporto, in consiglio comunale la variante per insediare due nuove aziende e 300 lavoratori


Protagonisti dell’operazione il Comune, lo stesso Interporto e l’Unione industriali. Dei 300 lavoratori, 100 sarebbero nuove assunzioni.

Due nuove grandi aziende vogliono entrare all’Interporto portando con sé 300 lavoratori, di cui 100 sarebbero nuove assunzioni e quindi nuove opportunità di lavoro per chi lo sta cercando.

All’operazione stiamo lavorando da tempo con Interporto e industriali pordenonesi. Per concretizzarla è necessario apportare una modifica al Piano regolatore comunale. La variante verrà discussa e votata lunedì 12 giugno in consiglio comunale.

Qualora ottenga il via libera, l’insediamento dovrebbe iniziare presumibilmente già in autunno, con la riqualificazione dei capannoni esistenti o la costruzione di nuovi. Oltre alle due richiedenti, la variante permette l’ingresso di eventuali altri aziende.

Un bel colpo per unire il rilancio di Interporto e opportunità di lavoro per il territorio.

Via libera alle telecamere in autostazione


Le immagini verranno trasmesse tramite fibra ottica alla centrale operativa della polizia municipale



Pordenone, 09/06/2017 - Abbiamo approvato il progetto definitivo per installare le telecamere all’autostazione di via Oberdan, una zona sensibile sotto il profilo della sicurezza. I lavori cominceranno tra fine giugno e inizio luglio e il termine stimato, salvo imprevisti, è previsto entro fine luglio.

Diciassette i dispositivi che verranno piazzati in modo tale da avere sotto controllo tutta l’area, le banchine coperte e scoperte, le pensiline di fermata delle corriere, la biglietteria e tutta la zona esterna compresa la rampa di accesso al parcheggio interrato delle biciclette.

Abbiamo apportato al progetto ereditato dalla precedente amministrazione una novità sostanziale: la videosorveglianza sarà collegata al comando di polizia municipale che visionerà le immagini in via esclusiva.

E’ stata così rivoluzionata l’impostazione iniziale che prevedeva un sistema a circuito chiuso con le immagini che venivano immagazzinate solo all’interno dell’autostazione stessa. Una modifica necessaria per dare reale efficacia all’operazione per una maggiore sicurezza di studenti, cittadini e operatori, evitando di creare un intervento di facciata.

Le immagini del circuito chiuso sarebbero state del tutto inutilizzabili per esigenze di polizia giudiziaria. Invece con questa modifica, le riprese potranno essere utilizzate in tribunale in caso di episodi di mircocriminalità.

Una volta installato, l’impianto dovrebbe essere funzionante nel giro di qualche giorno. A tal fine le nostre squadre verificheranno le necessarie modifiche alla fibra ottica cittadina che connetterà le telecamere dell’autostazione ai display della centrale operativa della polizia municipale.


giovedì 8 giugno 2017

Scuole, in estate sistemazioni per 500 mila euro

Grazie alle variazioni di bilancio approvate in consiglio comunale abbiamo liberato risoprse per circa 500 mila euro per lavori di sistemazione nelle scuole comunali (nidi, materne, elementari, medie). Lavori al via in estate per concludersi prima dell’avvio del nuovo anno scolastico.

IMPEGNO PER LA SCUOLA 
La ricognizione puntuale delle esigenze delle scuole effettuata dall'assessore Alessandro Basso comincia così a tradursi, come promesso, in interventi puntuali, precisi e costanti di manutenzione ordinarie e straordinarie. Una scaletta di lavori che dimostra un’attenzione per il mondo della scuola che prima non c’era. Alcune scuole non venivano ripitturate da 30 anni. Tra gli interventi di maggior rilievo c’è il rifacimento dell’impianto di riscaldamento della scuola materna di via Fiamme Gialle e l’intervento sulla materna di via Cappuccini. Contiamo anche di iniziare i lavori per sistemare alcuni giardini scolastici, in particolare quelli degli istituti di infanzia di Vallenoncello, Beata Domicilla e Torre dove verrà posizionato un nuovo gioco. Infine, ulteriori 10 mila euro sono stati stanziati per l’acquisto di mobili e arredi per le scuole primarie.

ELENCO INTERVENTI
Questo l’elenco puntale dei lavori. Scuole materne: rifacimento serramenti, copertura e sistemazione esterna di via Cappuccini (200 mila); rifacimento impianto riscaldamento di via Fiamme Gialle (60 mila); sistemazione area esterna materna di Vallenoncello; altre manutenzioni (14 mila). Elementari: ritinteggiatura completa della Collodi e parziale della Radice e completamento Beato Odorico di via Piave (50 mila) dove vengono sistemati anche solaio e copertura (15 mila); sistemazione solaio e copertura anche all’istituto di via Valle (15 mila); verifica della vulnerabilità sismica delle scuole elementari Rosmini, Beato Odorico e Radice (50 mila); altri interventi vari per 12 mila euro. Medie: completamento dell’adeguamento uscite di emergenza in via Vesalio (25 mila); rifacimento copertura palestra Lozer (25 mila); altri interventi vari (7 mila). Asili nido: interventi vari per 10 mila euro.

mercoledì 24 maggio 2017

Più soldi a cultura e scuola, sociale e sport


MANOVRA DI 2 MILIONI  PER LA CITTA' 
L’approvazione del bilancio a gennaio e della variazioni tra maggio e i primi di giugno (non a fine anno come accadeva prima) sono dimostrazione di efficienza e buona amministrazione. Netta discontinuità e nuova musica rispetto al passato. Come promesso, mettiamo maggiori risorse per i servizi sociali rivolti agli svantaggiati, per il mondo dell’associazionismo culturale e sportivo, per l’edilizia scolastica.Una variazione di circa 2 milioni di euro che riguarda la parte corrente, cioè le risorse liquide per il funzionamento di servizi e attività. Stanzianti anche fondi per riaprire lo spazio del Pnbox destinandolo alle associazioni e alle attività di quartiere e città.  Risorse pure per sveltire l’iter delle opere pubbliche. La musica è cambiata rispetto al passato. Ecco alcune delle misure, come avevamo promesso:


PIU' RISORSE PER CULTURA, SPORT, SOCIALE
Messo in sicurezza il mondo dell’associazionismo sportivo e culturale. Sosteniamo così concretamente i sodalizi che costruiscono ogni giorno cultura e sport. Non solo. Risorse, oltre 200 mila euro, anche  per riqualificare e restaurare finalmente l’ex convento perché diventi un contenitore culturale d’avanguardia per attività teatrali e musicali, con un cartellone ricco e di livello. Sono queste le risposte a chi parla dell’esigenza di reti culturali, ecco, noi le costruiamo concretamente. In campo sportivo, sono stati stanziati anche 60 mila euro per l’ambulatorio per le visite sportive presso la sede del Coni, un intervento molto atteso.  investimenti crescenti anche nel sociale, con più risorse sia alle associazioni che collaborano con l’amministrazione nel sostegno agli svantaggiati, sia ai servizi erogati direttamente dal Comune per i più fragili, come minori, ammalati, anziani, famiglie in difficoltà.

PNBOX E SPAZI INUTILIZZATI

Stanziati 80 mila euro per recuperare e riutilizzare spazi che erano stati completamente abbandonati. Tali investimenti consentiranno, con la collaborazione delle associazioni che utilizzeranno quelle strutture, di riaprire gli spazi del Pnbox, dell’asilo di via Selvatico, della sede della filarmonica, pur in tempi diversi.

SISTEMAZIONI NELLE SCUOLE

Ben 400 mila gli euro in più per l’edilizia scolastica. Il consigliere delegato all’istruzione Alessandro Basso ha compiuto  una ricognizione puntuale delle esigenze delle scuole gestite dal Comune (asili, elementari e medie)  e ora, come avevamo promesso, tale ricognizione comincerà a tradursi in interventi puntuali, precisi e costanti di manutenzione ordinarie e straordinarie. Una scaletta di lavori che dimostra un’attenzione per il mondo della scuola che prima non c’era. Diverse le sistemazioni che partiranno in estate per concludersi prima dell’avvio del nuovo anno scolastico. Ma faremo altre variazioni di bilancio per dare continuità. E stiamo valutando anche alcuni interventi nei parchi esterni delle scuole.

OPERE, ITER PIU' VELOCI
Investite risorse anche per aumentare la capacità di progettazione delle opere pubbliche, anche attraverso collaborazioni esterne, in modo da sveltire il più possibile progetti e iter e arrivare più rapidamente all’apertura dei cantieri. Anche questa un’operazione in netta discontinuità con il passato. Gli anni di stasi di chi governava prima e oggi critica tutto ha infatti fatto si che la città abbia una grande attesa di veder partire i lavori, dalle piazze alle scuole, dalla viabilità agli impianti sportivi, dagli edifici alle fognature.

AIUTI AL COMMERCIO
Messi 50 mila euro per una convenzione con il Confidi. In tal modo il Comune pagherà gli interessi bancari agli esercizi commerciali che chiederanno un finanziamento per adeguare i propri dehors (gli arredi esterni) ai canoni estetici fissati dal nuovo regolamento, e in generale per interventi di ammodernamento degli arredi. Una misura che conferma il nostro sostegno al commercio e che si aggiunge all’abbattimento della Tosap applicato per alleviare l’ investimento per rinnovare tavoli, sedie, tendoni e strutture esterne.

ALTRI INTERVENTI
Finanziato il progetto Pedibus (12 mila euro) che permette ai bambini di fare il percorso casa-scuola a piedi accompagnati dai volontari. Via libera inoltre a 70 mila euro per sistemazioni varie nelle aree verdi, un intervento che integra il piano parchi che prevede la loro rivitalizzazione con diversi eventi. In bilancio anche 85 mila euro per la viabilità di via Cappuccini.

giovedì 20 aprile 2017

Profughi, sgombero Bronx anche grazie a nostro pressing e impegno

Ringraziamo forze dell’ordine, prefetto, questore, comandante della polizia municipale che hanno ripristinato la legalità e con i quali l’Amministrazione comunale si muove in stretto coordinamento e collaborazione.

L’operazione di stamattina è anche frutto del continuo e fitto lavoro istituzionale del Comune su tutti i tavoli e della sua costante pressione politica per tenere sotto controllo l’emergenza profughi.

Abbiamo partecipato allo sgombero con otto uomini della polizia municipale e mettendo a disposizione le risorse per il trasferimento dei richiedenti asilo e la pulizia dell’area, effettuata immediatamente, che ora è stata interdetta e posta sotto sequestro.

Ora ci aspettiamo che non si facciano più appelli irresponsabili ai profughi a venire in città, non si favoriscano e alimentino altri campi e bivacchi, ma si lasci fare il proprio lavoro alle istituzioni nella delicata e difficile gestione dei richiedenti asilo. Noi, lo ribadiamo, con i limitati strumenti e competenze di un Comune su una questione europea e globale come quella dei migranti, continuiamo a fare coscienziosamente la nostra parte.

La polizia municipale, ben guidata dal comandate Stefano Rossi  proseguirà nel controllo del territorio in collaborazione con le forze dell’ordine e continuerà anche a monitorare i parchi cittadini il mattino, pomeriggio e sera.

In particolare in questi giorni la municipale ha tenuto alta l’attenzione supportando gli agenti che stavano preparando l’operazione al Bronx, a conferma della stretta collaborazione tra i corpi comunale e statale di polizia.

L’emergenza profughi assorbe però molte delle forze della polizia locale per cui  chiederò a Bolzonello di trovare una soluzione per aggregare una parte del personale della forestale regionale (ex polizia provinciale) alla polizia municipale del territorio.